Come diventare giornalista sportivo

Oggigiorno sono molti coloro che aspirano a diventare giornalisti sportivi; i corsi e master non mancano e scegliere il percorso più adatto non è semplice. Vediamo di seguito come iniziare la carriera di giornalista sportivo e quali sono le tappe principali per muovere i primi passi in questa professione. Ricordiamo inoltre che oggi una buona possibilità per fare pratica è offerta dal web: chiunque infatti può aprire un blog o un portale in cui esercitarsi scrivendo di proprio pugno le principali notizie di sport.

Innanzitutto se si vuole lavorare in questo settore un primo requisito fondamentale sono le competenze; naturalmente, indipendentemente dallo sport preferito (che sia i rugby, il tennis oppure il calcio) l’aspirante giornalista deve avere una passione sfrenata e un’ottima conoscenza di uno sport in particolare. Il suo obiettivo sarà infatti quello di spiegare e raccontare i principali eventi sportivi ad un pubblico molto spesso competente ed esigente. La padronanza della disciplina sportiva di cui ci si vuole occupare è quindi una caratteristica essenziale di un bravo giornalista sportivo; non è un caso quindi che gli stessi atleti diventino al termine della carriere degli ottimi giornalisti, chi meglio di loro conosce ogni aspetto della disciplina sportiva?.

Non sempre, comunque per conoscere a fondo uno sport bisogna averlo praticato, alcune volte essere un semplice appassionato può essere sufficiente per iniziare. Ma la passione non basta, servono infatti studio e impegno. Prima di tutto bisogna stabilire se si vuole diventare un giornalista iscritto all’albo e quindi sostenere l’esame oppure un pubblicista. Quest’ultimo deve ottenere un tesserino, dopo aver scritto un certo numero di articoli in un determinato periodo di tempo per testate giornalistiche riconosciute dai tribunali. Un ‘altra via è quella di frequentare una scuola di giornalismo (della durata di due anni) oppure scegliere un corso di laurea breve incentrato sulle professioni giornalistiche. Certamente un aspetto da non trascurare sono i corsi: una buona scuoal di giornalismo può costare anche quindicimila euro mentre un corso di laurea ha un costo molto variabile (che dipende dalle tasse) ma in che in media si attesta sui 1500 euro l’anno. Non bisogna dimenticare infine i corsi post-laurea che, a seconda, del tipo di scuola, possono costare dai 500 ai mille euro.

 
Come diventare giornalista sportivo
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

About the author  ⁄ Neri Tulli

No Comments